Pizza

Semplicemente pizza… Che dire io adoro la pizza, la mangerei tutti i giorni, mi piace fatta in tutti i tipi e mi piace anche molto farla, quella alta lievitata, di solito la faccio con il mio lievito madre, ma poi a volte capita, come oggi la voglia improvvisa e allora la preparo con il lievito di birra in panetto o disidratato, che in mezza giornata si ottine un ottimo risultato, mentre con il lievito madre per ottenerla buona servono due giorni, certo, come impasto non ci sono paragoni, con lievito madre a mio avviso, più profumato, più croccante, più alveolata, ma sopratutto molto più digeribile…. Comunque anche con il lievito di birra è una pizza di tutto rispetto, che qui in famiglia, apprezzano comunque, anzi mio marito preferisce questa, questa sera l’ho fatta svuotando la dispensa, cioè ho usato tutti i rimasugli di farine che avevo e ripulito appunto la dispensa, qui sotto la ricetta ma sopratutto le proporzioni che di solito uso:

Ingredienti:

  • 1 kg di farina ( qui ho messo farina 0, semola rimacinata, manitoba, tipo1)
  • 700 gr di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna o di miele
  • 2 cucchiai di olio E.v.o.
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 1 confezione di scamorza affumicata
  • 250 gr di mozzarella per pizza
  • affettati a piacere
  • sott’olio
  • tonno
  • origano

Procedimento:

Semplicemente mettere nella planetaria l’acqua con il lievito e lo zucchero, scioglierli per bene, aggiungere la farina e l’olio e mescolare molto bene, poi per ultimo il sale, impastare a lungo fino che l’impasto è ben incordato, quando si stacca bene dalle pareti, mettere in una ciotola, coprire con un panno e mettere a lievitare nel forno acceso a 30° oppure solo con la lucina accesa, quando raddoppiato l’impasto, toglierlo e metterlo sul piano ben infarinato, dividere in tre parti e continuando a infarinare, stendere con le mani, e mettere nella teglia oliata con abbondante olio d’oliva, stendere bene e metter ancora a lievitare nel forno, quando ben lievitata dopo circa 1 ora, togliere e scaldare il forno al massimo, il mio arriva a 320°, e infornare così solo la base, cuocere 10 minuti, quindi togliere e stendere la passata di pomodoro in modo uniforme, mettere sottaceti, verdura o tonno, infornare, e cuocere 10-15 minuti, quando quasi cotta togliere e mettere la mozzarella e l’origano, infornare ancora 5 minuti ed ecco pronta da gustare!

Ecco qui come la faccio io, è un impasto molto idratato con molta acqua, se vedo che l’impasto risulta troppo duro aggiungo acqua, deve risultare ben bagnato e appiccicoso, le dosi sono indicative, poi dipende dalla qualità di farine, alcune assorbono più o meno acqua. Di solito cuocio la pizza in vari step, per avere la cottura ottimale, altrimenti rimane cruda all’interno e il formaggio sopra si brucia. Sopra si può farcire come più si preferisce, l’affettato di solito noi lo mettiamo a crudo prima di mangiarla, io ne faccio sempre almeno 1 kg di farina perchè voglio che avanzi, perchè la taglio a tranci e la metto nel frezzer, è un ottimo, salva pasto in caso di emergenza, o quando ai miei figli viene un improvvisa fame di qualcosa di buono, 2 minuti nel fornetto e sono salva, provare per credere…..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *