Ciambella bicolore della nonna

La ciambella come si dice dalle mie parti d’origine ” el chiseul” (non sò se lo scrivo giusto” è una torta di tutti i giorni che io faccio da quando ero bambina, mia madre ci ha insegnato a farla ancora prestissimo, tant’è che ricordo i primi anni la facevamo con le fruste a mano e non avevamo ancora quelle elettriche…. E non sono così anziana ! Comunque di solito si faceva tutta bianca, poi con varianti come questa con cacao, o con il caffè o con la marmellata, comunque è una torta semplicissima e veloce da fare con ingredienti comuni che abbiamo tutti in casa, e ieri per la prima volta ho pesato gli ingredienti perchè di solito si usava il bicchiere e per farina si và a occhio finchè l’impasto ha una consistenza densa, qui sotto la ricetta con gli ingredianti precisi:

Ingredienti

  • 3 uova
  • 250 gr di zucchero
  • 220 gr di latte + 3 cucchiai da aggiungere con il cacao
  • 80 gr di olio e.v.o.
  • la buccia grattugiata di 1 limone o vanillina
  • 100 gr di fecola
  • 350 gr farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 30 gr di cacao non zuccherato

Procedimento

Montare bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere una bella spuma gonfia, é importante montarli bene perchè il dolce sia bel soffice, quindi aggiungere la scorza del limone o vanillina, il latte e l’olio e mescolare bene, poi aggiungere la fecola, poco alla volta la farina e per ultima la bustina di lievito.

Se si vuole fare tutta bianca si mette nella teglia così e si mette in forno, se invece si fà variegata metà impasto si mette nella teglia imburrata e infarinata, l’altra metà si aggiunge il cacao e i 3 cucchiai di latte e si mescola bene, quindi a cucchiaiate si mette alternato all’impasto bianco e poi con una forchettina si mescola piano con movimenti circolari per ottenere la variegatura,

Sopra una bella spolverata di zucchero semolato per ottenere una bella crosticina sopra ( in questo caso mi sono dimenticata e l’ho messo dopo 10 minuti che l’ho infornata….) di solito per non accendere il forno c’è la sua pentola con il coperchio da mettere sul, ma da quando abbiamo traslocato non la trovo più e non sò dove sia finita, forse l’ho lasciata a casa di qualcuno…..

Comunque ripetendo e un dolce semplice ma buono e per la colazione o la merende è sicuramente più sano di una merendina, è buona nel latte, nel thè o come mio figlio nello yogurt, se qualcuno prova la ricetta fatemi sapere come vi è venuta e lasciate un commento, provare per credere…..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *