Torta fredda allo yogurt e caffé

E’ da parecchio che vedo ricette in rete di torte fredde senza gelatina al caffé, ma non avevo mai provato, altre torte fredde le ho fatte allo yogurt con frutta ma sempre con la gelatina; in questo giorni sono a casa di mia madre con i miei ragazzi e visto che ho un pò di tempo mi son detta , provo, anche se mi sono dovuta adattare agli ingredienti a disposizione, ma soprattutto agli strumenti… Infatti avevo una bilancia inutilizzabile ad ago, una tortiera senza cerniera di diametro mai vista da 30cm, niente carta forno, niente sac a poche, niente tritatutto, insomma sono andata alla vecchia maniera, per fortuna almeno un vecchio attrezzo con fruste elettriche funzionante… Insomma nonostante tutte queste premesse sono riuscita a farla ed riuscita proprio bene, ecco qui sotto la ricetta:

Ingredienti per una tortiera da cm 30 (se si una una tortiera da 28 o 26 verrà la torta più alta che non è male):

  • 250 gr di biscotti per la base ( se si una una tortiera più piccola usarne 200/180 gr altrimenti viene una base troppo alta)
  • 120 gr di burro (anche qui diminuire la dose come nel caso sopra)
  • 1 Litro di panna fresca
  • 500 gr di yogurt intero bianco
  • 180 gr di zucchero
  • 4 cucchiai di caffè solubile (io uso il decaffeinato)
  • 2 cucchiai di latte
  • una grattuggiata di cioccolato fondente per la guarnizione sopra

Procedimento:

Per prima cosa preparare la base sciogliendo il burro in un pentolino senza farlo bollire, intanto che si raffredda un pò tritare finemente i biscotti ( io ho usato un pò di gocciole e altri biscotti integrali che avevamo in casa), io li ho messi in unsacchetto di plastica e li ho sminuzzati con una bottiglia, quando polverizzati li ho messi in una ciotola e gli ho aggiunto il burro tiepido, mescolato bene e messo tutto nella tortiera precedentemente rivestita di pellicola ( meglio la carta forno, ma io non l’avevo) e appiattirla con un cucchiaio, quindi metterla in frigo a raffredare

Nel frattempo preparare il primo strato, sciogliere 3 cucchiai di caffè con il latte e aggiungere 100 gr di zucchero, a parte montare 450 gr di panna, quando ben montata aggiungere il caffè ben sciolto con lo zucchero e montare ancora, infine aggiungere 250 gr di yogurt e mescolare bene, quindi versare il composto sopra la base di biscotti ben fredda, livellare bene il composto e battere la tortiera sul piano per far uscire eventuali residui d’aria, metter la tortiera in freezer per almeno 2-3 ore.

Trascorse le ore di congelamento, preparare l’altro strato e procedere montando la panna con i rimanti 80 gr di zucchero ( ne ho messi di più nell’altro perchè con il caffè rimane più amaro) poi aggiungere 450 gr di yogurt e quando ben montato il composto aggiungerlo all’altra base e livellarlo bene anche qui, quindi riporlo ancora in freezer.

Dopo circa 2-3 ore togliere dal freezer e decorare sopra come meglio si vuole, io gli ho grattuggiato sopre un pò di cioccolato fondente e poi ho montato i rimanti 100 gr di panna con il cucchiaio di caffè sciolto in un pò di latte e con un saccetto di plastica ho fatto dei ciuffetti di crema al caffè

Alcune osservazioni: volendo farla più leggera si può usare la panna vegetale, in questo caso non mettere lo zucchero, perchè già zuccherata; Io di solito uso poco zucchero e poco sale, quindi volendo aumentate la dose; per la base ho uasto i biscotti che avevo, ma si possono usare o biscotti pan di stelle o biscotti secchi; sicuramente se si vuole una torta più morbida da tenere in frigo è meglio usare la gelatina, se non si vuole usarla a mio avviso, è meglio tenerla nel freezer, non mi sono fidata a lasciarla nel frigo così avevo paura si squagliasse togliendola dallla tortiera, comunque tolta 5 10 minuti prima di servirla ha una consiatenza di torta gelato ed è perfetta, poi ad ognuno il proprio gusto…

Devo dire che è uscita abbastanza bene, molto buona, anche se molto sostanziosa, due fette sono solo per i super golosi, si può anche preparare con largo anticipo e lasciarla nel freezer, magari farla anche nello stampo da plum cake e tagliarla a fette, insomma ci sono come la solito mille varianti a seconda dei gusti e della fantasia di ognuno di noi, comunque una ricetta da provare…..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *