Pancake

Da qualche tempo mia figlia Giulia mi ha fatto conoscere questi dolci tipici americani, cioè già li conoscevo e li mangiavo quando andavo all’estero, ma non li avevo mai fatti per la colazione, è stata lei che ha iniziato una Domenica a prepararli per tutti, e ogni tanto ci delizia, ora un pò meno perchè il Sabato sera magari rientra un pò tardi ed è l’ultima ad alzarsi… Comunque abbiamo trovato la ricetta giusta e io la uso anche per fare gli waffle, è molto semplice e velocissima da preparare, un pò più lenta è la cottura, ma ne vale la pena, qui sotto la ricetta:

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 200 gr di Farina
  • 250 gr di Latte
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 3 cucchiai di zucchero (o meno o più a piacere)
  • un pizzico di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci

Procedimento

Frullare con le fruste elettriche le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio, poi aggiungere la farina, il bicarbonato e per ultimo il lievito, Quindi aspettare qualche minuto ed intanto scaldare una pentolina bassa e piccola o come l’avete importante che abbia i bordi bassi, passarla con pochissimo olio, quindi versare con un bel cucchiaio grande un pò di impasto, stenderlo muovendo la pentola o stenderlo con il cucchiaio, qui poi ci sono diversi pensieri, a chi piacciono più spessi a chi più sottili, quello lo decidete voi a seconda dei gusti.. Quando sono dorati su un lato girarli e cuocerli anche dall’altra parte, ed ecco qua è già fatto!

Sono proprio buoni ed appetitosi, si possono accompagnare a quello che si vuole, noi di solito prepariamo insieme: yogurt, marmellate, nutella, miele e frutta, ci sbizzarriamo a seconda dei gusti. Certo sarebbe bello riuscire ad avere tempo ogni mattina per preparare delle belle colazioni così, ma i tempi non sempre lo permettono, quindi coccoliamoci almeno la Domenica, provare per credere….

Comments

  1. Giulia says:

    I miei sono più buoni però!😛

  2. Sara says:

    Io li faccio un po’ più alti e li giro quando sulla superficie appaiono i classici buchini. Ottimi con lo sciroppo d’acero od anche con zucchero a velo e qualche goccia di limone.

    1. Anche mia figlia li fà e preferisce più alti.. con il limone non li ho mai provati, devo provvedere!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *