Torta di rose (ricetta sbagliata)

Questa ricetta della torta di rose è una vecchia ricetta di mia mamma, che però, una volta anni fà l’ho fatta da mia mamma, ho sbagliato la dose del latte e ho dovuto aggiustare gli altri ingredienti per non buttare via tutto, poi la seconda volta per segnarmi gli ingredienti sono partita ancora dalla dose di latte ed ho così stabilito le dosi giuste di tutto il resto, ed è venuta fuori questa ricetta per caso, che è per due torte piccole o una gigante, però è forse la migliore che ho mai provato, fragrante, morbida e profumata, non vi resta che provare, qui sotto la ricetta:

Ingredienti per l’impasto:

  • 900 gr di farina 0 (meglio se metà 0 e metà Manitoba)
  • 1 cubetto di lievito di birra o 1 bustina di lievito secco
  • 300 gr di latte tiepido
  • 3 uova e 1 tuorlo
  • 80 gr di burro morbido
  • 100 gr di zucchero
  • un pizz. di sale

Per la crema:

  • 200 gr di burro morbido
  • 200 gr di zucchero
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • oppure farcire con marmellata o nutella invece che la crema

Premessa: devo dire alcune cosa prima di iniziare, innanzi tutto qui io ho usato nella torta nella foto metà farina manitoba e metà farina del mulino semintegrale, forse ho sbagliato perchè quella del mulino non essendo raffinata mi inibisce un pò la lievitazione, se al suo posto usavo la 0 normale lievita in maniera esagerata, poi non sò se sia stato quello o perchè stavolta ho voluto provare ad usare il lievito secco, mai usato per questa torta, di solito uso il panetto fresco, o il lievito madre e lievita moltissimo, non sò bisogna sperimentare, poi in questo caso l’ho lasciata erroneamente 5 minuti in più nel forno e si è cotta troppo…. Poi altra cosa nella crema si può diminuire un pò la dose di burro fare 150 gr che viene ugualmente buona e io aggiungo sempre una punta di lievito perchè così durante la cottura la crema non và tutta in fondo ma viene anche fuori sopra, oppure come scritto sopra farcire con marmellata a scelta o nutella, viene buonissima ugualmente….

Procedimento

Impastare nella planetaria prima gli ingredienti liquidi, uova, latte e burro insieme allo zucchero, poi aggiungere la farina dove avrete prima mescolato il lievito secco ( se usate il panetto fresco scioglierlo prima nel latte) Quando comincia ad essere ben impastato aggiungere il pizz. di sale, quando si ottiene un bell’impasto liscio e morbido mettere in una ciotola coperta da pellicola e lasciarlo a lievitare nel forno spento. Quando è raddoppiato, di solito un paio d’ore, prima di procedere a stendere l’impasto preparare la crema montando il burro morbido con lo zucchero e il lievito con le fruste elettriche fino ad ottenere una spuma morbida, quindi togliere l’impasto dalla ciotola, e massaggiarlo sul piano di lavoro e stenderlo in un rettangolo, spalmare con una spatola la crema su tutta la superficie lasciando qualche cm senza su di un lato più lungo, quindi con una rotella tagliare delle strisce sul lato più corto il più possibile larghe tutte uguali e stando attenti a non lasciare scarto in fondo, iniziare ad arrotolare le strisce partendo dal lato con tanta crema e fare tante piccole girelle avendo l’accortezza di chiudere l’impasto nella parte otto così che non esca tutta la crema durante la cottura, metter tutte le girelle nelle tortiere come più vi piace e schiacciate un pò le girelle altrimenti nel lievitare si ribaltano, mettere le tortiere nel forno spento a lievitare, dopo un paio d’ore o meno, quando saranno più che raddoppiate togliete dal forno accendetelo a 170° e infornate per 20 min. poi abbassate a 160°, poi questo è relativo, dipende dal forno. quando ben dorata togliete dal forno spolverate con zucchero a velo e mangiate!

E’ una torta che piace sempre molto, dura anche diversi gironi come fragranza, anche se quando c’è in casa non si resiste molto a non mangiarla, provare per credere….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *